11 Ottobre 2018 – Ore 20.45
Economia Civile: sfida per un nuovo modello di sviluppo.
COME SI LAVORA PER IL LAVORO?
Prof. Stefano Zamagni
Economista, Ordinario all’Università di Bologna e Professore alla John Hopkins University

25 Ottobre 2018 – Ore 20.45
Smart City e nuovi scenari urbani e antropologici.
ABITARE LA CITTÀ O CITTÀ DA CONQUISTARE?
Prof. Maria Antonietta Crippa
Professore ordinario di Storia dell’Architettura al Politecnico di Milano

22 novembre 2018 – Ore 20.45
Nuovi modelli culturali/comportamentali ed esperienza affascinante.
EDUCARE È L’INIZIO DELLO SVILUPPO?
Prof. Dott. Giancarlo Cesana
Professore di Igiene Generale e Applicata all’Università degli Studi di Milano Bicocca

SEDE DEGLI INCONTRI:

Sala Conferenze “E. Cacciaguerra” della Banca di Credito Cooperativo Romagnolo
Viale Bovio, 76 – CESENA

PERCORSO ANNO QUARTO

“I NODI DELLO SVILUPPO”

PERCHÉ IL PERCORSO

La parola non è in se stessa rigida nel suo significato, essa ha il respiro della cultura. Una parola si pronuncia e si comprende nell’esperienza di una cultura, il significato di una parola non è mai neutro, deve essere specificato. È il contenuto della parola che è la ragione dell’oggetto, e quindi diventa “oggettivo”. Oggi troppi discorsi, anche in ambito religioso, cominciano con: “secondo me”. Scopo del “Percorso” è perciò dare alle parole, attraverso esperienze reali, il loro significato esatto: togliere l’esattezza alle parole è avvelenarne il significato, il contenuto, l’elemento costitutivo e perciò “adulterare” le relazioni (di amore, di verità, di giustizia e di pace).

Questa quarta Edizione, mantenendo intatto questo accento metodologico, vuole affrontare un tema decisivo: come intendere lo sviluppo umano nel nostro tempo e quali sono i nodi che lo attanagliano.
Via via la crescente complessità dei problemi viene affrontata da una parte attraverso un approccio tecnocratico del “voi avete dei problemi, noi le soluzioni”, dall’altra da ottiche di breve termine commisurate al consenso di scadenze politiche. Ci interessa comprendere quali mutamenti stanno condizionado la nostra vita, ma soprattutto ridefinire le possibili azioni che ci guidino a operare per quella società migliore cui tutti aspirano.

Già Paolo VI auspicava uno sviluppo tale da produrre una crescita reale, estensibile a tutti e concretamente sostenibile, obiettivi questi da rilanciare oggi con un senso più acuto della realtà, tenendo conto dei grandi cambiamenti avvenuti, in primis la globalizzazione.
Tutti i papi seguenti hanno sottolineato che lo sviluppo è di sua natura policentrico e come tale va studiato e praticato. Vi è certamente il punto di vista economico, ma qui lo sviluppo è gravato da distorsioni e drammatici problemi, quali la crescita della disparità fra ricchi e poveri, corruzione, illegalità, sfruttamento, protezionismi egoistici. Non è perciò sufficiente progredire da un solo punto d vista economico e tecnologico. Bisogna che lo sviluppo sia anzitutto vero e integrale.

Attraverso le riflessioni e le esperienze degli studiosi ed esperti invitati proveremo a tracciare un quadro delle trasformazioni che in questo XXI secolo stanno modificando le concezioni e le pratiche dello sviluppo, perché in un mondo divenuto più complesso e opaco, dominato dall’insostenibilità del cammino finora seguito, così come degli effetti in termini di povertà, esclusione e diseguaglianza, sia possibile riaccendere il desiderio potente per la comprensione e l’azione.

GLI INTERVENTI DEI RELATORI

COME SI LAVORA PER IL LAVORO? Intervento

11 OTTOBRE 2018
Prof. Stefano ZAMAGNI
Guarda il video sul canale YouTube del Crocevia

COME SI LAVORA PER IL LAVORO? Domande

11 OTTOBRE 2018
Prof. Stefano ZAMAGNI
Guarda il video sul canale YouTube del Crocevia

ABITARE LA CITTÀ O CITTÀ DA CONQUISTARE?

25 OTTOBRE 2018
Prof. Arch. Maria Antonietta CRIPPA
Guarda il video sul canale YouTube del Crocevia

EDUCARE È L’INIZIO DELLO SVILUPPO?

22 NOVEMBRE 2018
Prof. Dott. Giancarlo CESANA
Guarda il video sul canale YouTube del Crocevia

Stefano Zamagni, nato a Rimini nel 1943, è professore ordinario di Economia politica all’Università di Bologna (Facoltà di Economia) e Adjunct Professor of International political economy alla Johns Hopkins University, Bologna Center. Si è laureato nel 1966 in Economia e Commercio all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e dal 1969 al 1973 si è specializzato all’Università di Oxford (UK) presso il Linacre College. Prima di Bologna, ha insegnato all’Università di Parma e tuttora insegna all’Università Bocconi come professore a contratto di Storia dell’analisi economica. E’ presidente dell’Agenzia per le Onlus. Ha ottenuto onorificienze e riconoscimenti in tutto il mondo. Nel 1989 è risultato vincitore del Premio St. Vincent per l’economia e nel 1995 del Premio Capri per la saggistica; dal 1991 è consultore del Pontificio Consiglio Iustitia et Pax. È Socio dell’Accademia delle Scienze di Bologna e dell’Istituto Lombardo di Scienze e Lettere di Milano. Dal 1999 è membro della New York Academy of Sciences, New York. È membro del Comitato scientifico di numerose riviste economiche nazionali e internazionali. E’ autore inoltre di numerose pubblicazioni di carattere scientifico e di contributi al dibattito culturale.

Maria Antonietta Crippa, nata a Cesano Maderno (Milano) nel 1946, si è laureata in architettura nell’Università di Milano nel 1971. Attualmente è professore ordinario di Storia dell’architettura nel Politecnico di Milano. La sua attività di ricerca riguarda, in vari modi, la storia dell’architettura, per fenomeni e fasi compreso il contemporaneo e il rapporto tra storia e restauro, relativo sia a singoli edifici che a contesti urbani e paesistici. Tale attività è in parte svolta all’interno del Laboratorio di ricerca del DiAP Storia e tutela dell’Architettura Moderna, da lei diretto. Moltissime le pubblicazioni all’attivo in riviste scientifiche e monografie.

Giancarlo Cesana, classe 1948, professore ordinario di Igiene generale e applicata (già Medicina del lavoro) all’università di Milano Bicocca, direttore del Centro Studi Sanità Pubblica, presidente (dal 2009) della Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano. Nel corso della sua carriera accademica si è occupato in particolare di psicofisiologia dello stress e di epidemiologia e del rapporto tra fattori sociali e malattia, partecipando a numerosi progetti di ricerca anche in campo internazionale. Come primario di Medicina del lavoro presso l’ospedale San Gerardo di Monza (fino al 2002) ha svolto attività di assistenza e di sorveglianza sanitaria dei lavoratori del terziario. È autore di oltre 250 pubblicazioni scientifiche e di cinque libri.

Don Agostino Tisselli, nato nel 1945, sacerdote, educatore e appassionato promotore di opere educative e culturali, è attualmente Parroco della Chiesa del Sacro Cuore di Macerone di Cesena. Ha insegnato nelle Scuole Superiori di Cesena e Cesenatico ed è Docente di Pedagogia presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Pesaro, affiliato alla Pontificia Università Lateranense.

LE EDIZIONI PRECEDENTI

TERZA EDIZIONE
“…NON GUARDARE DAL BALCONE.” PAPA FRANCESCO IN PIAZZA A CESENA

La Terza Edizione nasce come conseguenza al discorso di Papa Francesco tenuto domenica 1 ottobre in Piazza del Popolo a Cesena, e che ha avuto come soggetto primario la politica. Questo discorso è stato per noi un invito singolare ad “uscire” nella nostra città per “riscoprire il valore di questa dimensione essenziale” dell’umana convivenza. “Non guardare dal balcone” è un invito a riconoscere che la politica è una necessità per i cattolici. Questa serie di incontri di approfondimento mantiene intatto il nostro metodo: quello di ristabilire il significato originario dei termini essenziali delle parole che riguardano la vita umana e che il Papa, qui per tutti, ha pronunciato.

LEGGI IL DISCORSO DEL SANTO PADRE

È ancora necessario impegnarsi in politica?

23 NOVEMBRE 2017
S.E. Mons. Mario TOSO
Scarica l’intervento
in formato PDF

Esiste ancora un Popolo?

29 NOVEMBRE 2017
Prof. Leonardo LUGARESI
Guarda il video sul canale YouTube del Crocevia

Che significa Bene Comune?

11 GENNAIO 2018
Prof. Ivo COLOZZI
Guarda il video sul canale YouTube del Crocevia

La famiglia è alla base dello sviluppo della persona e della società?

22 FEBBRAIO 2018
Prof. Dott. Massimo GANDOLFINI
Guarda il video sul canale YouTube del Crocevia

SECONDA  EDIZIONE
I DIECI COMANDAMENTI LA PREMURA DI DIO PER L’UOMO

Dopo l’esperienza dello scorso anno, il “PERCORSO” continua a svilupparsi sulla strada individuata di dare alle parole il loro significato esatto: togliere l’esattezza alle parole è avvelenarne il significato, il contenuto, l’elemento costitutivo e perciò “adulterare” le relazioni (di amore, di verità, di giustizia e di pace). I passi del percorso 2016/17 partono dai Comandamenti, dettati all’uomo dalla premura di Dio per lui. Il termine “comandamento” suona prevalentemente con il significato di “dovere”, “obbligo”, “imposizione”, anche perché il linguaggio sacro ed elementare viene fatto apparire oggi come astratto, incomprensibile, astruso perché inusitato e “fuori moda”. I Comandamenti, invece, ci suggeriscono quali “necessità”, “esigenze”, “bisogni” di fame e sete di felicità sono radicati nel profondo della nostra natura umana. E sono “inviti” a rispondere alla legge naturale, inscritta nel nostro cuore e quindi “trascendente” la nostra natura. La realtà culturale di oggi è quella di un “io” smarrito, solo, impotente, fragile, autosufficiente e autodeterminato, che non riconosce alcuna legge se non quella che lui si è dato, senza un punto di riferimento, inseguendo una “legalità” ideologica che si può trasformare in una deriva contro l’uomo. Per questo la Chiesa si presenta ed è la salvezza. La Chiesa è l’esperienza reale dei dieci comandamenti. La Chiesa è il popolo di coloro che, attratti da questo invito – che corrisponde al loro desiderio – vi hanno aderito con libertà e gioiosa riconoscenza. La Chiesa è questo popolo salvato, questo “mondo nuovo”, dentro al mondo vecchio, che procede a vista, senza storia e senza tradizione. Per questo ci brucia dentro una passione per ritornare agli aspetti elementari del Cristianesimo, per rivivere la passione del fatto cristiano nei suoi elementi originali, e per costruire la Chiesa. La Chiesa è la contemporaneità di Cristo ad ogni uomo e ad ogni epoca. La Chiesa è presenza, responsabilità sociale e politica, cioè della “polis”, testimonianza personale e popolo, un popolo nuovo che attraverso Gesù, Legge nuova e incarnata, salva, redime e ci spinge alla Missione che, unica, dà speranza al futuro dei giovani e del mondo.

LA PREMURA DI DIO PER L’UOMO

25 NOVEMBRE 2016
Mons. Nicola BUX
Teologo e Liturgista
Guarda il video sul canale YouTube del Crocevia

LO SMARRIMENTO DELLA CULTURA

2 DICEMBRE 2016
Prof. Ivo COLOZZI
Ordinario di Sociologia Generale e vicepresidente Scuola di Scienze Politiche, Università di Bologna
Guarda il video sul canale YouTube del Crocevia

LEGGE NATURALE E LEGGE CIVILE

26 GENNAIO 2017
Dott. Alfredo MANTOVANO
Magistrato, già Deputato e Senatore
Guarda il video sul canale YouTube del Crocevia

EXTRA ECCLESIAM NULLA SALUS

23 Febbraio 2017
Don Nicolò CECCOLINI
Missionario della Fraternità Sacerdotale di San Carlo Borromeo, a Roma
Guarda il video sul canale YouTube del Crocevia

POPOLI E POPULISMO NELL'ERA DELLA POST VERITÀ

23 MARZO 2017
Seminario interattivo con il Prof. Ivo COLOZZI, Ordinario Sociologia UNIBO e l’Avv. Stefano SPINELLI, Presidente Giuristi Cattolici Provincia di FC
Guarda il video sul canale YouTube del Crocevia

PRIMA EDIZIONE
PER UN PERCORSO ELEMENTARE DI CULTURA

Il fenomeno dell’”omologazione”, del “pensiero unico”, da decenni sta dilagando come tattica del “potere mondano” che, impadronendosi del linguaggio, sostituisce il vero ed originario significato delle parole fondamentali riguardanti la vita dell’uomo, con “eufemismi” che  trasmettono solo valori formali, espressione del moderno moralismo e privi di contenuto.
Ed in nome di una “neutralità” che non trasmettere nessuna risposta alle grandi domande della vita, si spinge fino alla “teorizzazione” del male.
Abbiamo pensato a questo “percorso”come tentativo di ristabilire il significato originario (elementare) dei termini antropologici (che riguardano la vita umana) essenziali.
Percorso di passi collegati fra loro, per un chiaro sviluppo e allargamento della coscienza, che maturando, superi l’individualismo oggi dilagante, cioè la concezione del sociale umano come coesistenza di soggetti naturalmente estranei, perciò incapaci di ritrovare il rispetto delle regole fondamentali di ogni convivenza.
Chi può perciò svelare all’uomo l’ethos, l’origine, la sostanza, la natura e la strada verso la maturità della dignità di persona?
In questa prospettiva si muove l’impegno della “cultura”.

LE PAROLE DELLA CULTURA

12 GENNAIO 2016
Dott. Roby RONZA
Giornalista e scrittore
Scarica l’intervento in formato PDF

L’UOMO È PERSONA

29 GENNAIO 2016
Prof. Assuntina MORRESI
Comitato Nazionale di Bioetica e Professore Associato all’Università di Perugia
Guarda il video sul canale YouTube del Crocevia

IL PRESENTE FA LA STORIA

19 FEBBRAIO 2016
Avv. Giuseppe ZOLA
Giurista, già Prosindaco di Milano, attualmente impegnato in Associazioni culturali e di volontariato a Milano
Guarda il video sul canale YouTube del Crocevia

SENZA LA STORIA NON SI VIVE IL PRESENTE

11 MARZO 2016
Prof. Leonardo LUGARESI
Insegnante
Guarda il video sul canale YouTube del Crocevia

LA CHIESA IN CAMMINO

8 APRILE 2016
S.E. Mons Luigi NEGRI
Arcivescovo di Ferrara-Comacchio
Guarda il video sul canale YouTube del Crocevia

Sala Conferenze “E. Cacciaguerra”

Sala Conferenze “E. Cacciaguerra” della Banca di Cesena Viale Bovio, 76 – CESENA

ORGANIZZATO DA:

Associazione di Promozione Sociale IL CROCEVIA – Cesena
PER INFORMAZIONI: Tommaso Marcatelli – 335 6842648 – info@ilcrocevia.online

IN COLLABORAZIONE CON:

Associazione Culturale IL TRALCIO – Gatteo; Associazione Culturale IL GABBIANO – Cesenatico; Associazione Culturale SCUOLA PERMANENTE – Savignano sul Rubicone; Associazione Culturale V.A.R. – Gatteo; UNIONE GIURISTI CATTOLICI ITALIANI – Sezione di Forlì Cesena